Samp 1 Milan 2: capolista vince ma tanti episodi arbitrali dubbi. Partita da rileggere…

Primo tempo dove il Milan ha meritato il vantaggio basti guardare le percentuali, i tiri ed il possesso palla, gol arrivato da un calcio di rigore che poi è stato trasformato. Primo tempo la Sampdoria assente, si è fatta vedere solo grazie ad un colpo di testa pericoloso di Tonelli nei primi minuti.

Il secondo tempo, con i nuovi innesti la Samp è cambiata come a Torino, Candreva a fare regista e due episodi molto dubbi dentro l’area del Milan, neanche visti al Var. Secondo tempo sicuramente molto meglio da parte dei blucerchiati contro la prima in classifica.

Sampdoria che subisce in seguito il secondo gol ed è di nuovo buio per la squadra di Ranieri, qualcosa è cambiato da inizio campionato come abbiamo già evidenziato, in attacco Quagliarella stanco e Gabbiadini ha fatto poco. Fabio tutte le partite non riesce a giocare, nonostante noi siamo i primi a dire che è un giocatore importante. Il secondo gol arriva con 3 tocchi. La Samp non demorde e grazie ad Ekdal accorcia le distanze all’ottantesimo minuto, negli ultimi minuti l’assalto non ha portato il pareggio. Una partita da rileggere con calma ma nella quale secondo noi, sicuramente, l’arbitraggio ha inciso in diversi episodi chiave.

Anche Ranieri deve capire una volta per tutte quali sono i calciatori che hanno in questo momento una condizione migliore rispetto agli altri, troppe volte sbagliata la formazione del primo tempo e soprattutto l’atteggiamento. Ora c’è la trasferta di Napoli che sarà veramente dura.

Una cosa è sicura, il cuore c’è stato fino all’ultimo minuto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: