Serie A: addio ai fondi, rinuncia a 1,7 miliardi in attesa delle riforme

Tuttosport in edicola questa mattina dedica uno spazio al nostro campionato con il titolo seguente: “Serie A, addio ai fondi. In attesa delle riforme, meglio vivacchiare”. Il rinvio dell’assegnazione dei diritti tv fa slittare anche l’approvazione dell’ingresso dei fondi di private equity nel 10% della media-company della A che era all’ordine del giorno dell’assemblea in programma tra due giorni. Sembra un addio alla cordata Cvc, Advent, Fsi. La commissione formata da Juventus, Napoli, Bologna, Roma e Udinese negli ultimi giorni non si è più riunita con i dirigenti dei fondi e così la Serie A rinuncerà ad un investimento da 1,7 miliardi e una riforma manageriale della governance. Il campionato italiano ha imboccato la strada della modernizzazione quando è già all’orizzonte il 2024, l’anno che rivoluzionerà il format delle competizioni europee. Meglio vivacchiare per un altro triennio.

TMW

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: