Ranieri in cerca del modulo giusto contro la Viola. Da valutare Torregrossa e Keita.

In vista della Fiorentina, nell’allenamento di ieri, si sono viste tracce di 3-5-2, di 4-4-
1-1, di 4-3-1-2 e di 4-4-2. Moduli che l’allenatore ha dettagliatamente spiegato ai suoi calciatori in un breve briefing a centrocampo, con tanto di cartellina di appunti, prima dei fischi d’inizio. E moduli che ha anche alternato, nel senso che la formazione che nel primo tempo si è disposta con la difesa a quattro, nel secondo invece ha utilizzato quella a tre. L’eventuale scelta della difesa a tre troverebbe un senso considerando che si tratta proprio dello schema utilizzato da Prandelli. Nella partitella gran gol di Verre, mentre Quagliarella ha lasciato battere a Jankto un rigore che lo stesso ceco si era conquistato.

Questa mattina, come riporta Il Secolo XIX, si valuteranno le condizioni di Torregrossa, ieri a parte, e di Balde, che all’inizio del secondo tempo della partitella a tutto campo ha preso una botta alla schiena che lo ha lasciato dolorante e costretto a uscire anzitempo dal campo.

Tolto un turno di squalifica al fiorentino Milenkovic, domenica ci sarà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: