Samp, Tonelli: “Senza tifosi difficile esaltarsi, io mi carico con il pubblico”.

Sui due gol salvati con la Roma: «Io senza tifosi trovo sempre difficile esaltarsi, di un gesto tecnico in campo ti esaltavi per il rimando di frastuono che ti arrivava dagli spalti, che fosse gioia o rabbia. Senza tifosi è un calcio apatico, forse giocare è pure più facile ma a me non piace, io mi carico col pubblico, specie quello contro».

Sul gol nel derby: «che posto ha nei gol della carriera? Alto, ma senza pubblico ha perso il 50% del suo valore per i motivi che dicevo prima. E non è stato il gol vittoria…».

Sabato le toccherà Lukaku o Martinez? «Lukaku tocca a chi gioca centrale di sinistra, meno male (ride). Se gioco io a destra mi prendo il piccoletto, molto meglio È sempre bello cercare di confrontarsi con giocatori più forti. Poi, come disse il mio vecchio ds Pino Vitale a Francesco Pratali ai tempi dell’Empoli quando doveva marcare Ronaldo il Fenomeno,”non ho mai visto un giocatore in bocca a un
altro”. Nessuno mangia nessuno, te la giochi sempre con tutti uno contro uno».

Intervista de Il Secolo XIX

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: