Calcagno, lancia l’allarme: “aiuto a sei società che non hanno pagato gli stipendi a Marzo”

La situazione finanziaria del calcio italiano è preoccupante in ottica futura. A lanciare l’allarme è Umberto Calcagno, presidente dell’Assocalciatori e vice-presidente FIGC, intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo.

C’è il timore che qualche squadra professionistica possa non iscriversi nella prossima stagione», ha dichiarato Calcagno, aggiungendo che «la situazione non sarà dissimile da quella degli scorsi anni», nonostante la pandemia.

Per quanto riguarda il fronte stipendi, il vicepresidente FIGC ha dichiarato che le mensilità di marzo «sono state pagate da quasi tutte le società, mentre ci sarà un aiuto alle sei in difficoltà». Calcagno ha comunque posto l’attenzione sul tema delle spese eccessive, già al centro della norma anti-indebitamento voluta da Gravina.

Lo riporta Calcio e Finanza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: