A.I. Cessione Sampdoria e concordati: nominati i periti Odcec per la vendita.

La U.C. Sampdoria ma anche i cinema, tra cui il famoso Adriano di piazza Cavour a Roma, verranno venduti da Massimo Ferrero, detto “Viperetta”. Il giudice del tribunale fallimentare di Roma, Stefano Cavaliere, ha ammesso alla procedura di concordato preventivo la Eleven Finance, società del gruppo Ferrero per cui era stata presentata specifica richiesta nel gennaio del 2020, insieme ad analoga iniziativa relativa a Farvem, altra società dello stesso portafoglio. Come da previsione, il procedimento è adesso immatricolato come “attesa esito adunanza creditori”.
Importante notare che se la richiesta fosse stata respinta, sarebbe partita la procedura fallimentare. Ora, al contrario, il provvedimento di ammissione sarà notificato ai creditori, che saranno convocati in adunanza entro il termine perentorio di 30 giorni. Questo passaggio servirà al voto pro quota, rispetto all’adesione o meno alla proposta ammessa dal giudice. In caso di voto sfavorevole, lo scenario sarà identico a quello della non ammissione alla procedura. Se invece i creditori daranno via libera, scatterà la fase di omologazione, che prevede un tempo di sei mesi, e di esecuzione. In sintesi: Ferrero venderà dapprima la Samp per onorare il concordato e, in un secondo momento, poter alienare anche i cinema.

Vediamo come. Il concordato preventivo è in continuità indiretta per il tramite della Società Palazzo Adriano Srl, affittuaria dei rami d’azienda della Eleven Finance. Questo tipo di procedura, in sostanza, serve a preservare le attività potendole vendere a un prezzo maggiore. Nello specifico, prevede la cessione degli immobili e dei rami d’azienda relativi alle sale Adriano, Atlantic (sempre Roma, zona Tuscolana) e Cineplex Pontedera. La cessione degli altri beni non funzionali alla prosecuzione “indiretta” dell’attività d’impresa, ovvero: beni mobili e immobili relativi ai cinema ormai chiusi di cui non si prevede la prosecuzione; cessione di alcuni diritti di utilizzazione economica di opere cinematografiche; realizzo di crediti e della partecipazione detenuta nella Palazzo Adriano a mezzo liquidazione della società partecipata. Incasso dei canoni di affitto d’azienda a Palazzo Adriano, tenuto conto dei tempi di dismissione dei singoli rami ivi contenuti, che determinano, come da contratto, la variazione dello stesso canone. Apporto di una somma di denaro di 2.500.000,00 euro che verrà messa a disposizione, attraverso il Trust Rosan, a titolo di proposta transattiva dell’azione di responsabilità, subordinatamente all’omologa del concordato. Apporto a titolo di finanza esterna di 13.000.000,00 euro che verranno messi a disposizione, attraverso il Trust Rosan, subordinatamente all’omologa del concordato. La finanza esterna deriverà dalla cessione della Ssh Srl, società che detiene il controllo della Sampdoria.

L’advisor dell’operazione è Gianluca Vidal, storico collaboratore di Ferrero (Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Venezia); il professionista incaricato dell’attestazione del piano di concordato è Angelo Novellino (Odcec Roma ); la perizia in base all’articolo 160 secondo comma, sull’attivo concordatario è affidata a Francesco Rossi (Odcec Roma); la perizia sul valore rami d’azienda al professor Alberto Pezzi (Odcec Roma).

Lo riporta Affari italiani

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: