Calciomercato Sampdoria: Ferrero pronto a vendere Damsgaard, vorrebbe 40 milioni ma a 25 potrebbe cederlo

Ferrero lo definisce «incedibile» ma è chiaro che in questo calcio di oggi schiacciato dai debiti dovuti al Covid, di veri incedibili non ne hanno neppure i top club (vedasi l’Inter scudettata) figurarsi un club medio come la Samp. Di fatto l’attenzione che Mikkel Damsgaard sta suscitando dappertutto grazie alla semifinale all’Europeo conquistata da protagonista con la sua Danimarca non può che far gongolare il Viperetta. Come sempre in questi casi si parla già di asta perché quando più società importanti, come le due milanesi, la Juve e ultima pare la Roma di Mourinho (ieri il Romanista ha scritto «lo seguiva già dalla panchina del Tottenham»), si attivano attraverso i soliti osservatori, va da sé che il valore di un talento che ha appena compiuto 21 anni non può che aumentare.

Ferrero, da abile giocatore di poker, sa che spararla grossa è fondamentale per far capire che le offerte al ribasso non verranno neppure considerate. Giorni fa ha detto che Damsgaard vale tra i 30 e i 50 milioni e fatto capire di non voler prendere in considerazione contropartite tecniche (giocatori) ma solo soldi cash. Sparate che difficilmente verrebbero confermate di fronte a un’offerta di 20-25 milioni che la Samp potrebbe anche ricevere, specie se nell’asta si inserisse qualche club estero, magari inglese, che per condizioni economiche generali della Premier rispetto agli altri campionati può permettersi di investire una cifra grossa su un talento ancora non del tutto sbocciato ma con evidenti doti tecniche e caratteriali.

Lo riporta Il Secolo XIX

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: