Cessione Sampdoria, Parodi dopo l’attacco di Ferrero: “io sostengo che la trattativa esiste, lui no”

Renzo Parodi dopo l’episodio di oggi spiega quanto accaduto dalla sua pagina Facebook:

“GLI INSULTI DI FERRERO SONO UN ATTACCO
ALL’INTERA LA CATEGORIA DEI GIORNALISTI
Sto ricevendo decine e decine di messaggi di solidarietà e attestazioni di stima da parte di alcuni (pochi) colleghi gionalisti; Marco Liguori, Davide Piasentini, Renzo Cerboncini, Monica Di Carlo, Raffaella Griggi, Giuseppe Viscardi, Laura Rossetti, Beppe Nuti; dal mio amico Dado Tedeschi, dsai miei amici storici e da Doriani ad Oltranza; dai tanti lettori che mi seguono su FB concedendomi la loro fiducia. Li ringrazio tutti. Ringrazio l’Ussi ligure che nella persona del presidente Michele Corti ha preso subito posizione stimatizzando quanto è accaduto in conferenza stampa questa mattina, durante la presentazione del nuovo allenatore della Sampdoria, Roberto D’Aversa. Grazie in particolare al collega Marco Bisacchi che, unico fra i presenti, ha levato la sua voce in mia difesa. Che poi era la difesa di una intera categoria, purtroppo inconsapevole – mi tocca dire – dei gravi rischi che sta correndo l’autorevolezza della professione giornalistica e la stessa libertà di stampa, sottoposta agli attacchi concentrici portati da coloro che vorrebbero mettere la mordacchia ai giornalisti e ridurli a semplici compilatori delle verità ufficiali gradite al Potere.

Sfortunatamente questi tentativi stanno riuscendo sempre più spesso e non mi riferisco solo all’ambito sportivo. Il conformismo e, peggio, la rinuncia ad esercitare il controllo proprio della professione giiornalistica stanno riducendo molti organi di stanpa a bollettini illeggibili.
L’incresciosa scena del presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, che si è scagliato contro il sottoscritto accusandolo di scrivere cose false è facilmente commentabile. Anzi, si commenta da sé. La verità dei fatti si incaricherà presto di stabilire chi dei due “interlocutori” nella circostanza avesse ragione. Al di là del merito della questione – esiste o no una trattativa in corso per la cessione della Sampdoria? Io sostengo che esiste, Ferrero la nega – è inaccettabile il metodo del confronto. Gli insulti non fanno onore a chi li pronuncia e certamente non contribuiscono al ristabilimento della Verità. E’ stata una parentesi triste che andava evitata.
Ferrero si è scusato pubblicamente ed è poi sceso a più miti consigli. Ci siamo confrontati civilmente alla presenza del responsabile della comunicazione dell’Uc Sampdoria, Paolo Viganò. Per quanrto mi riguarda l’incidente è chiuso. Continuerò a fare quello che ho sempre fatto in oltre 40 anni di carriera giornalistica, che è andata ben al di là delle vicende sportive, come sa chi mi conosce. Cercare notizie, verificarne l’attendibilità e offrirle a chiunque abbia la bontà di seguirmi. Conservando gelosamente la mia piena e non coartabile libertà di giudizio.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: