Fair play: presto il via libera alla “luxury tax”. Stop al pareggio di bilancio

Basta con la regola del ‘break even’, cioè del pareggio di bilancio, sì al salary cap e alla luxury tax, cioè al tetto agli ingaggi e alla tassa sul lusso. Il nuovo fair play finanziario, cui l’Uefa sta lavorando da qualche mese, dovrebbe essere presentato a settembre, come spiega il quotidiano britannico The Times.

Le vecchie regole erano state sospese dall’Uefa al tempo della pandemia. Nel frattempo i funzionari di Nyon avevano cominciato a studiare un nuovo set di norme, che ruoteranno attorno a un principio: la spesa per gli ingaggi dovrà essere proporzionale ai ricavi, si parla del 70% massimo. Ma, a differenza del passato, gli azionisti saranno liberi di sforare il tetto con iniezioni di capitale e impegnandosi a pagare la luxury tax: quindi soldi a favore del sistema.

Lo riferisce la Gazzetta dello sport

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: