Covid, calcio: in arrivo prestiti per ristrutturare i debiti delle società.

Il piano della UEFA prevede un finanziamento tra i 2 e i 6 miliardi di euro, un fondo di emergenza per proteggersi da crisi future e nuove regole sul Fair Play Finanziario – secondo indiscrezioni di questi giorni – 

Grazie a questo pacchetto di salvataggio, i club avranno accesso a fondi a tassi di interesse più bassi e saranno in grado di ristrutturare il debito esistente per periodi più lunghi da cinque a sette anni. La UEFA è in trattative con la società di investimento londinese Centricus Asset Management per finanziare il progetto.

Le misure arrivano in un momento precario per il calcio professionistico, che ha visto le migliori competizioni europee interrotte causa pandemia, inclusa la Champions League. Il mercato calcistico europeo si è contratto per la prima volta dalla crisi finanziaria nella stagione 2019/2020, con ricavi aggregati in calo del 13% a 25,2 miliardi di euro.

lo riporta Calcio e Finanza