D’Aversa difende i suoi attaccanti: “Forti e completi, si sono sacrificati”.

Tre partite e per ora la Samp ha segnato solo due volte e per giunta con due difensori: Yoshida e Augello, entrambi nell’ultima contro l’Inter. Dall’attacco nessuna rete né di Quagliarella né di Caputo e neppure di Torregrossa quando è entrato nel finale con l’Inter. Magari parlare di crisi d’astinenza è troppo, però certamente è un dato che salta agli occhi.

Mister D’Aversa, riporta Il Secolo XIX, ha già assolto entrambi gli attaccanti: «Caputo e Quagliarella? Sono giocatori forti e completi, si sono sacrificati benissimo in fase di ripiegamento – le sue parole – è vero che gli attaccanti hanno tirato meno in porta, ma vanno serviti meglio e di più. E comunque per quanto riguarda le occasioni create penso che se fai gol con il terzino significa che gli altri giocatori avversari erano impegnati sulla marcatura di Quagliarella e Caputo».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: