Faggiano: “tirare in ballo le vicende di Ferrero non giova a nessuno. Calciomercato? comprerei serenità e tranquillità”

Faggiano al Secolo XIX parla delle vicissitudini di Ferrero e non solo, ecco le sue parole:

Damsgaard quando potrà tornare?«Purtroppo dopo l’infortunio in nazionale è subentrato questo nuovo intoppo. È uscito dalla clinica, va meglio, ma credo che mancherà ancora per un po’. E, ripeto, E anche l’assenza di Verre per noi è pesante perché ha caratteristiche tali che permettono a D’Aversa di avere più scelte

.Quanto influiscono le vicende extracalcistiche delle aziende del presidente sul rendimento della squadra?«In nessun modo. A noi tutti non ha mai fatto mancare nulla. Né oggi, né da come mi hanno detto anche nei sette anni precedenti. Il continuare a tirare in ballo vicende che con la Sampdoria non hanno nulla a che vedere in maniera diretta non giova a nessuno. Anzi, può solo creare alibi o destabilizzare un ambiente che soprattutto in questo momento ho solo bisogno di ritrovarsi e in piena armonia

.Avete rivelato di avere già fatto riunioni di mercato per gennaio. Idee?«La squadra in estate è stata ritoccata il meno possibile rispetto a quella del campionato precedente. Valuteremo, ma non posso dire di non essere soddisfatto dei calciatori che abbiamo. Se potessi fare un acquisto oggi, comprerei serenità e tranquillità

.Bologna spartiacque?«Non mi piace definirla così, perché porta sfortuna. Domenica puntiamo a fare risultato pieno, come peraltro ogni volta. Mi aspetto però di vedere un atteggiamento diverso. Quello giusto. Ripeto, a parte un paio di prestazioni, questa squadra ha sempre reagito. Questo ritiro serve anche per tornare a sorridere e a essere positivi. Il piangersi addosso non serve a niente, anzi rischia di compromettere competitività e spirito». —