Vanessa Ferrero, nuove intercettazioni: “devono morire tutti!”. “Romei ha dato la Samp a mio padre, si sono arricchiti tutti”

Un altro riferimento significativo alla Sampdoria e all’ex braccio destro di Ferrero, l’avvocato Antonio Romei che è stato per anni vicepresidente e membro del cda della Sampdoria prima di essere poi allontanato dopo una lite, è del 18 settembre scorso.

In questo caso Vanessa Ferrero contatta il compagno Filippo Boggiani per raccontargli di una discussione avvenuta con il padre. «Se papà ha la Sampdoria è perché quello str… gli ha firmato i fogli (chiaro riferimento, secondo la guardia di Finanza, all’avvocato Romei, ndr). Hanno magnato tutti e io mi ritrovo così. Io devo avere i soldi miei!! E ancora l’avvocato (Romei, ndr) si è arricchito, s’è arricchito per anni titolare della c..o di squadra (la Samp, ndr). Ora ci stanno i problemi ma prima hanno mangiato tutto».

Vanessa Ferrero, in tutte le carte dell’inchiesta si rivela un fiume in piena. Che arriva perfino a odiare il padre, a volerlo vedere «morto». È il 21 giugno scorso, Vanessa parla al telefono con un’amica e si sfoga, non sapendo (o non ricordando) di essere intercettata dalla Guardia di finanza: «Io non ho fatto un c…o de quello che sto a pagà! Ha fatto tutto mi’ padre! non …. non sto manco a magnà … m’ha prestato du spicci perché è una casa che un altro padre te l’avrebbe comprata già cento anni fa senza problemi! Non posso neanche andarlo a di’ in giro che Massimo Ferrero è ‘na merda… che fa schifo… che va a di’ a tutti che tutti i figli so’ attaccati alla bocca… invece lui che fa ‘sta c…o di vita la fa grazie a me! Capito? Se lui sta dove sta… se è arrivato in Sampdoria … se è arrivato a essere qualcuno è grazie a ‘sta pezza de m… che ha firmato tutto! e guarda come me fa sta! E per un c..o de mutuo che mi ha dato… tutti i giorni a rompere!».

Vanessa Ferrero vuole cambiare aria, affari, vuole inseguire i suoi sogni, vuol produrre film «seri».Nella stessa giornata del giugno scorso, sempre al telefono, aggiunge: «Innanzitutto voglio lavora’ co professionisti me so’ rotta il c…o di scacciacani da gente incompetente e do schifo, infatti colgo l’occasione per ripartire con la mia produzione, i miei film e scegliendomi la mia gente… Adesso mi sento più pronta, formata, cioè sto ripartendo un po’, nuova e diversa capito, da sola… sto un po’ chiudendo mio padre co quella gentaccia là perché comunque pure che è la mia famiglia io non me ce trovo non … calcola lui ha fatto pure ‘na grande scorrettezza facendo lavorare i miei diciamo competitor… perché ho detto perché non mi dai più lo stipendio, non mi aiuti neanche privatamente che sei pure il nonno delle mie figlie non te rendi conto che sto a passa’ ‘na situazione del c…o, te ne fotti, fai pure lavora’ gente che manco merita di lavora’ perché tra l’altro dimme se Ilaria Dello Iacono, Martha Capello possono esse chiamate produttrici». Ma la rabbia di Vanessa pare avere radici antiche e profonde, se davvero il 18 settembre 2020, dice a un’amica, riferendosi al padre Massimo: «Li mortacci tua… che se sei arrivato in Sampdoria è per te!! È per te se io servo e sto ancora in piedi è per te!! Io me li sogno tutti ‘sti maledetti! Non vedo l’ora che vendo, che so i soldi miei… me li chiedessero poi… guarda devo manda’ a fan… tutti sto carica propria a pallettoni eh! Famme’ inizia’ il film devono mori’ mio cugino… mi’ padre… a Coppola’… tutti! S’è visto come me vonno bene!! Mi avessero dato cento euro per le mie figlie? Ste m…! Ma guarda tanto va bene così … perché nella vita tutto questo serve …. capito? Sola so’ nata e sola moro! Ma adesso – conclude la figlia del Viperetta – morono pure loro! Che è iniziata la mia vendetta!»