Il Secolo XIX: ”Soldi Samp per altre aziende. La Società nelle prossime ore dettaglierà la sua posizione”.

Massimo Ferrero, secondo la Guardia di Finanza, ha utilizzato una parte dei finanziamenti speciali ottenuti dalla Sampdoria (come da altre società) durante la pandemia, per pagare accordi transattivi di altre aziende del suo gruppo, coinvolte poi nei fallimenti che sono costati all’ormai ex patròn blucerchiato l’arresto per bancarotta. L’accusa è contenuta in un’informativa del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Cosenza, trasmessa alla Procura di Paola che indaga su Ferrero.

L’Unione Calcio Sampdoria, che nelle prossime ore dettaglierà la sua posizione, ribadisce come tutti i 25 milioni siano stati usati per pagamento stipendi, investimenti e comunque attività legate alla Samp e lecite.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: