Ferrero: domani il tribunale valuterà il ricorso del Viperetta, a San Vittore da 16 giorni. Tre le possibilità.

Domani il Tribunale del Riesame di Catanzaro esaminerà il ricorso presentato dagli avvocati di Massimo Ferrero, Luca Ponti e Giuseppina Tenga, in merito all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Paola, su richiesta della Procura.

Oggi è il sedicesimo giorno di detenzione di Ferrero a San Vittore, il quale, volendo avrebbe anche potuto essere presente fisicamente a Catanzaro, ma resterà a Milano. I suoi avvocati invece scenderanno in Calabria e si attendono la risposta prima di Natale considerando che il Riesame si deve pronunciare entro dieci giorni dalla ricezione degli atti e che il decimo giorno cade appunto la vigilia della Festività, il 24.

L’esito del dispositivo, cioè la risposta, potrebbe arrivare già domani. Per conoscere le motivazioni invece, come riporta Il Secolo XIX, può passare qualche giorno. Ci sono tre opzioni. Il ricorso viene accettato con la revoca della custodia cautelare e Ferrero quindi torna in libertà. Oppure gli vengono concessi i domiciliari, soluzione che gli consente di uscire dal carcere e di tornare a casa a Roma. Ultima possibilità, il ricorso viene rigettato. A quel punto gli avvocati possono impugnare il dispositivo in Cassazione oppure ripresentare un’istanza di revoca della custodia cautelare direttamente al gip, accludendo però “elementi nuovi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: