Giampaolo studia le alternative dopo l’infortunio di Gabbiadini, intanto col Milan ritrova Quagliarella.

Per Giampaolo questa settimana non esiste il giorno libero. Ieri pomeriggio lo ha passato al Mugnaini, e lo stesso farà nella giornata di oggi. Sta profondendo ogni energia nella Sampdoria. L’infortunio di Gabbiadini è stata un brutta botta. Il tecnico sta già studiando tutte le possibili soluzioni alternative. Innanzitutto si punta al recupero di Quagliarella, che sta decisamente meglio e domenica a San Siro sarà disponibile (come Ekdal). I prossimi allenamenti chiariranno meglio a Giampaolo quanto ci potrà contare.

Il tecnico vuole vedere sul campo se e come si possono integrare Quagliarella e Caputo. Coppia che nella gestione D’Aversa ha però deluso, mostrando limiti di incompatibilità” tecnica. Altrimenti dovrà trovare e proporre delle soluzioni alternative. Una potrà essere Giovinco, un’altra Sabiri che la seconda punta l’ha già fatta. Oppure ancora Sensi, la scelta che ha fatto con il Sassuolo, cambiando contestualmente il modulo. E il passaggio al 5-3-2, con Conti esterno, si potrebbe vedere abbastanza frequentemente nelle prossime gare.

Al momento Giampaolo, secondo il Secolo XIX, non ha invece intenzione di avanzare la posizione di Candreva, ritenendolo fondamentale come mezzala. E poi l’allenatore confida nei progressi di Supryaga, che l’altro ieri ha mandato forse troppo frettolosamente in campo. Nell’ucraino vede delle qualità, c’è bisogno di lavorarci. Intanto da oggi avrà un Giovinco in più.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: