Sampdoria: il viaggio verso Bergamo è stato un disagio, un’ora e mezza di ritardo.

Il viaggio in pullman della Sampdoria verso Bergamo è stato un disagio tra semafori, traffico, incidenti e lavori. Eppure, intuendo gli scenari, l’inizio dell’allenamento era stato anticipato di 30′. Il primo problema subito in avvio. Aurelia intasata, un’unica surreale coda da Pieve Ligure al semaforo di Via Campostano a Nervi che sta di fatto palesemente e letteralmente bloccando la circolazione in alcuni giorni e fasce orarie. Ieri, riporta Il Secolo XIX, Luca Pastorino, sindaco di Bogliasco, ha fatto l’ennesimo appello al sindaco Bucci e all’assessore Campora, preannunciando un ricorso al Presidente della Repubblica.

Alle 16.30 il tempo di percorrenza tra l’incrocio di Via Marconi, che porta al Mugnaini, e il semaforo di Via Campostano è stato di un’ora (tre chilometri scarsi). La Samp ha scelto di non infilarsi nel tappo, anziché andare al casello di Genova-Nervi si è diretta a Recco.Ma non era finita. A causa di traffico, lavori e un incidente, da Recco a Serravalle il pullman di GenovaRent ha impiegato quasi due ore. Alla fine la squadra è arrivata in hotel poco dopo le 20.30. Con un’ora e mezza di ritardo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: