Venezia-Sampdoria, le ultime indicazioni sulla formazione: Audero potrebbe rientrare, pochi dubbi sull’attacco.

La rifinitura effettuata ieri mattina al “Baracca” di Mestre ha fornito a Giampaolo le ultime indicazioni. La sensazione è che alla fine l’allenatore potrebbe non toccare più di tanto la formazione di partenza della partita contro la Juventus.

Restano, secondo la lettura de Il Secolo XIX, alcuni ballottaggi. Quello nuovo riguarda il ruolo del portiere. Falcone ha trovato una continuità di rendimento e gode dell’approvazione dei tifosi, ma Audero ha ritrovato la condizione ottimale e oggi si candida per riprendersi il posto da titolare. Tra l’altro in un campo che conosce molto bene, visto che da ventenne era stato uno dei protagonisti di quel Venezia (in prestito dalla Juventus) che nella stagione 2017/2018 arrivò a giocarsi la promozione in Serie A ai playoff, eliminato in semifinale dal Palermo.

Altro dubbio in difesa è Colley (peraltro in evidente flessione da tre o quattro turni) che negli ultimi due allenamenti ha dimostrato di avere smaltito il fastidio al ginocchio. Stamattina l’ultimo consulto, con un Ferrari in preallarme da tutta la settimana e pronto eventualmente a prenderne il posto.

E poi, Ekdal. Risparmiato contro la Juventus, adesso sta meglio. La sua tenuta sui 90′ resta un’incognita, ma a prescindere dovrebbe essere preferito a Rincon, che nel ruolo di play ha mostrato di avere alcuni limiti tecnici.

In attacco infine l’allenatore blucerchiato potrebbe non toccare niente, con Sensi rifinitore e davanti la solita coppia Quagliarella-Caputo. E Sabiri in panchina, in pratica come unica carta a disposizione per cercare di spostare un po’ gli equilibri nel secondo tempo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: