Quagliarella in buona forma: si candida titolare con la Salernitana e mette nel mirino altri record.

Quagliarella probabile titolare: giocherà anche per ritoccare i record personali.

L’ultima vittoria blucerchiata a Marassi porta la sua firma. Sampdoria-Empoli 2-0, doppietta di Quagliarella. Dopo tre esclusioni di fila dall’11 titolare, il capitano si candida per una maglia dal 1′ contro la Salernitana.

La rifinitura di oggi aiuterà Giampaolo a prendere la decisione definitiva ma le quotazioni di Quaglia, secondo quanto riporta Il Il Secolo XIX, sono in ascesa. Stavolta ci sono buone possibilità che sia lui a vincere il ballottaggio su Sabiri e ad affiancare Caputo nel 4-3-1-2 disegnato dal mister. In settimana Quagliarella ha dato buoni segnali, mercoledì ha fatto un gran bel gol in rovesciata e ieri ha giostrato a lungo in coppia con Caputo nelle prove tattiche anti-Salernitana.

In questi ultimi match, Giampaolo è stato condizionato nelle scelte anche dalla penuria di punte. Mettere Caputo e Quagliarella dall’inizio equivale a non avere un attaccante da far entrare nella ripresa, visto che Supryaga sin qui non è stato ritenuto pronto e Sabiri nasce come trequartista. Stavolta, però, Giampaolo potrebbe lanciare dal 1′ le due punte, con Sensi alle spalle, sperando di incanalare subito la gara sul binario giusto, come con l’Empoli, quando Quaglia segnò i due gol nella prima mezz’ora.

Per il capitano, oltre all’obiettivo salvezza con la Samp, che è sicuramente prioritario, ci sono anche dei traguardi personali nel mirino. Con 180 gol in Serie A (100 con il Doria), Quagliarella è il bomber più prolifico in attività ma per chiudere il torneo in testa deve respingere l’assalto del laziale Immobile, arrivato a 179 dopo la tripletta rifilata al Genoa. Inoltre, dopo aver raggiunto Rivera a quota 527 presenze in A, il 39enne stabiese può agguantare Ricky Albertosi a 532 e diventare l’11° nella classifica all-time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: