Hellas Verona-Sampdoria: i precedenti sorridono a Giampaolo, ma non del tutto.

I precedenti tra le due squadre al Bentegodi, al fronte di 7 scontri negli ultimi 10 anni, danno come favorita la Sampdoria (3 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte).

Le due squadre arrivano alla partita, però, in maniera completamente diversa:

Hellas Verona: l’Hellas, 9a in classifica, nelle ultime 5 partite davanti ai propri tifosi, ha collezionato ben 4 vittorie e 1 sconfitta, registrando sul tabellino 11 gol fatti e 4 gol subiti; viene da un buon momento di forma, soprattutto grazie al tridente davanti composto da Simeone, Caprari e Barak, tutti e tre in doppia cifra da diverse giornate.
La difesa, a scapito dei 4 gol subiti nelle ultime 5 giornate in casa, è il reparto che fatica un po’ di più: sono fisicamente attrezzati, ma a livello qualitativo non da 10.
Il modulo usato da Tudor nelle ultime giornate, è stato il 3-4-2-1, che in fase difensiva diventa successivamente un 5-2-2-1, per cui, il punto debole della squadra gialloblù sono i contropiedi, con gli esterni ancora alti si possono trovare maggiori spazi.

Sampdoria: i blucerchiati sono in difficoltà, e se vogliamo fare un paragone, si potrebbe citare la scena famosa in cui Aldo (di Aldo Giovanni e Giacomo) non riesce “nè a scendere nè a salire”. Genoa e Venezia sono sempre a 22, la Salernitana è riuscita a raggiungerle portandosi a pari merito, mentre il Cagliari è sotto solo di 1 punto. Forse, è meglio iniziare a salire, senza più sperare nelle dirette concorrenti, se non si vuole rischiare un disastro.
La Samp viene da un momento molto complicato e le statistiche in trasferta non sono di certo delle migliori: le ultime 5 trasferte sono finite con 1 vittoria e 4 sconfitte, nelle quali sono stati realizzati 3 soli gol e 9 gol subiti.
Con il cambio di modulo la Sampdoria potrebbe affrontare l’Hellas con un 4-4-2, alternandolo con un 4-4-1-1, o giocando praticamente a specchio con un 3-5-2, portando poi la difesa a 5 quando il Verona attaccherà.
Il giocatore più in forma della Sampdoria attualmente è Ciccio Caputo, il quale nelle ultime 5 partite ha infilato il pallone in rete 3 volte (di queste 5 partite, solo in 3 la Sampdoria è riuscita a segnare, proprio grazie a Caputo con una doppietta contro il Venezia e un gol contro la Salernitana). L’altro giocatore in forma è sicuramente l’ex Ascoli, Sabiri, il quale anche se è andato a segno “inutilmente” contro la Juventus nel 1-3, sta dando prova della sua tecnica e qualità, che sicuramente potrà servire contro i veronesi.

Pillola statistica:
La Sampdoria, nelle 3 delle ultime 5 trasferte, ha subito gol prima che l’orologio cadesse sui 10 minuti (8′ vs Milan, 6′ vs Atalanta, 3′ vs Udinese) ed in tutte e tre la squadra di Giampaolo ha perso.
L’Hellas, invece, nelle ultime 2 delle 5 partite in casa, ha segnato prima che scoccassero i 5 minuti (2′ vs Udinese, 5′ vs Genoa), portando a casa alla fine 3 punti in entrambe le partite.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: