Verso il derby: Ekdal ci prova, altrimenti Vieira. La botta al piede di Caputo non preoccupa.

L’assenza di Rincon per squalifica complica il lavoro di Giampaolo. Poche scelte in mezzo Damsgaard e Conti stanno migliorando.

Marco Giampaolo sta continuando a lavorare sul 4-5-1 proposto al Bentegodi con il Verona, anche se le scelte delle pedine continuano a essere risicate. Tanto più con l’assenza di Rincon per squalifica. Ekdal sta andando avanti in modalità gestione, la titolarità è sempre un dubbio (pronti invece Vieira, Thorsby e Sensi). È vero che Damsgaard migliora ogni settimana un po’ di più, ma non sembra ancora pronto per tornare dall’inizio. Come Conti. Quanto a Supryaga, tra giornate sì e giornate ni spera di riuscire a ritagliarsi qualche occasione da qui alla fine della stagione. Sempre a parte Giovinco. Ieri botta a un piede per Caputo, ma al momento non preoccupa.

Giampaolo tiene alta la soglia dell’attenzione, anche col tenore della voce. Ieri mattina, come riporta Il Secolo XIX, ha approfondito alcuni aspetti di gioco sollecitando quella concentrazione di tutti, a volte mancata in partita e pagata con dei gol presi. A fine seduta esercitazione di tiri dal limite per Ferrari, Rincon, Murru (autore di un gran gol al volo), Augello, Sabiri e Supryaga che hanno bersagliato Audero.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: