Samp, Giampaolo: in caso di salvezza rinnovo automatico, ma lui chiede chiarezza.

Mister derby Marco Giampaolo al fischio finale di Maresca, con uno scatto improvviso, sorprendendo tutti e approfittando della confusione generale, è rientrato subito negli spogliatoi, inseguito dal segretario generale Ienca. «È stata soprattutto la vittoria di squadra, dirigenza e tifosi – ha spiegato il tecnico – era giusto che fossero loro a festeggiare». È per questo che Giampaolo non compare in nessuna foto di quella pazza gioia sul terreno del Ferraris, scatti che fanno già parte della storia della Stracittadina. Ha però festeggiato insieme ai suoi calciatori negli spogliatoi. Le immagini diffuse dalla società lo mostrano finalmente sorridente, mentre Ravaglia (gigantesco uomo spogliatoio oltreché grande professionista) gli rovescia addosso una bottiglietta d’acqua.

Samp, Giampaolo: in caso di salvezza rinnovo automatico, ma lui chiede chiarezza.

Giampaolo ama la Sampdoria e i sampdoriani e non lo nasconde. Questa sua seconda gestione blucerchiata sta incontrando tante difficoltà, tattiche, tecniche, senza tralasciare gli infortuni, pesantissimo quello di Gabbiadini, e qualche rinforzo di gennaio che tanto rinforzo non è stato. E dovendosi confrontare con una situazione societaria pericolante. Giampaolo non si è pentito di essere tornato a gennaio, «mai». E considera la salvezza della Samp una questione di vita o di morte, al punto da non dormirci la notte. Dopo il ko con la Salernitana ha trascorso la Pasqua chiuso in casa, arrabbiato anche con se stesso, senza dire una parola.

Il contratto firmato a gennaio prevede un rinnovo automatico, come ha confermato ieri Lanna, «ha ancora due anni ed è confermato». Al di là delle clausole, il tecnico lo si conosce, ha bisogno di sentire condivisione di programmi, fiducia e intenti. Tema che, come riporta Il Secolo XIX, andrà comunque affrontato a fine stagione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: