Ferrero rinviato a giudizio, ci sarà il processo. Revocata la misura dei domiciliari.

L’ex presidente della Sampdoria,  Massimo Ferrero (difeso dall’avvocato Nicola Carratelli), è stato rinviato a giudizio insieme agli altri otto indagati dal gup del Tribunale di Paola al termine dell’udienza preliminare svoltasi stamane a Paola, come riferisce il sito del corriere di Calabria.

L’ex patron blucerchiato torna libero: il giudice ha infatti deciso di revocare la misura degli arresti domiciliari. La procura di Paola, guidata da Pierpaolo Bruni, aveva avviato un’indagine sul fallimento delle società del gruppo Ferrero.

Ferrero era stato arrestato a Milano per presunti reati societari e bancarotta, mentre altre cinque persone erano finite ai domiciliari tra cui la figlia di Ferrero, Vanessa e un nipote, Giorgio.

Ferrero, in carcere a San Vittore, era poi passato ai domiciliari il 21 dicembre scorso, quando il Riesame di Catanzaro aveva accolto la richiesta dei difensori dell’imprenditore.

Lo riporta Primocanale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: