Sempre con te, video: Giulia: “Mettere il mio volto a disposizione della mia squadra del cuore è stato bello e divertente”.

«Mettere il mio volto a disposizione della mia squadra del cuore è stato bello e divertente. Quando mi sono rivista sui social network e soprattutto sui cartelloni pubblicitari in città devo ammettere che mi sono emozionata, non capita tutti i giorni. – racconta -. Da tre anni lavoro anche come hostess e questo mi ha permesso di tornare in tribuna dopo anni nei distinti e in gradinata ma all’intervallo corro nella Sud per tifare e sostenere la squadra insieme ai miei amici»

Il video del media ufficiale U.C. Sampdoria

Accadde oggi, 20/11/2005: Sampdoria-Lazio 2-0, reti di Diana e Flachi.

Il 20/11/2005, in una giornata fredda e con  il terreno di gioco in non buonissime condizioni, si gioca Sampdoria-Lazio per la XII giornata di serie A.

Una splendida rete di Diana (destro al volo all’incrocio dei pali) e un gol da attaccante vero di Flachi (fuga sul filo del fuorigioco, finta e palla nell’angolino) permettono alla Samp di abbattere una Lazio che fino alla metà della ripresa, pur non facendo vedere grandi cose, aveva avuto il merito di arginare le continue sfuriate di Gasbarroni e Bonazzoli.

La prima frazione di gioco si conclude a porte inviolate, con pochissime occasioni concrete per entrambe le squadre. Per Novellino sono stati determinanti i cambi: prima quello di Zauli con Flachi (53′), poi quello dello sfinito Tonetto con Diana (67′). Con Diana, il tecnico blucerchiato, ha dato alla squadra più corsa e precisione, senza contare che Gasbarroni fisso a sinistra ha bloccato il gioco di Oddo. Con Flachi ha aggiunto pericolosità all’attacco. Di contro, Rossi non ha saputo trovare sufficienti rimedi al suo centrocampo.

Soddisfatto Walter Novellino commenta così: “Abbiamo iniziato nel migliore dei modi il nostro ciclo di ferro, bene così. Perché ho tenuto Diana in panchina? Non lo vedevo a Genova da quindici giorni, per questo ho preferito fare altre scelte”.

Tre punti che proiettano la squadra blucerchiata al quinto posto.

Samp-Udinese, attesi per Audero osservatori della Juve. I bianconeri hanno una “prelazione” sul giocatore

Domenica alle 18 la Samp ospita i bianconeri di Udine, le due squadre schiereranno in porta due emergenti interessanti come Musso e Audero, oltre ad altri giocatori come De Paul, che è entrato nel mirino dell’Inter.

Per questo motivo alla sfida ci saranno diversi osservatori sia dell’Inter che della Juve, quest’ultima in cerca di un portiere.

Audero è stato acquistato proprio dalla Juve lo scorso gennaio per 20 milioni di euro e i bianconeri hanno mantenuto una sorta di prelazione. La Juve infatti si è riservata il diritto di pareggiare eventuali offerte ricevute dalla Samp per il portiere per riportarlo a Torino.

 

Ferrero continua a sentirsi preoccupato per la sua incolumità.

Massimo Ferrero dovrebbe arrivare a Genova nella giornata di oggi, infatti il presidente ama restare vicino alla squadra quando si approssima un impegno agonistico, a maggior ragione se particolarmente significativo, come è il match delicatissimo contro l’Udinese.

Il livello della contestazione della tifoseria blucerchiata nei suoi confronti resta comunque alto, e a quanto pare Ferrero continuerebbe anche a ricevere minacce e ad essere preoccupato per la sua incolumità. Come ha denunciato alla Digos nelle scorse settimane.

Nuovi affittuari per i cinema di Ferrero. Il passivo della E.F. è di 55 milioni, una situazione di crisi irreversibile. Al via la ristrutturazione

Massimo Ferrero e la sua famiglia stanno procedendo alla ristrutturazione del loro gruppo. Negli ultimi giorni è stata ufficializzata una significativa novità,
che ha coinvolto il ramo d’azienda dei cinema. Dallo scorso 15 ottobre la società Eleven Finance in liquidazione ha concesso in affitto a un’altra società le sale che i Ferrero avevano rilevato dal fallimento del circuito Cecchi Gori.

Si tratta della Palazzo Adriano srl costituita recentemente, nel 2017, ma attiva solo dallo scorso settembre. Comunque riconducibile sempre alle Eleven Finance dei Ferrero (anche la sede legale è la stessa). I cinema sono Adriano, Atlantic, Admiral, Arlecchino e Ambassade a Roma, più il cineplex di Pontedera.

Nel “verbale d’accordo per esame congiunto”, alla presenza di tutte le rappresentative sindacali (il passaggio comprende anche 64 dipendenti), è specificato che questa operazione di trasferimento del ramo d’azienda viene fatta “nell’intento di una gestione ottimizzata e coordinata della crisi che ha colpito la società ed in genere il mercato”.

Come noto, il bilancio al dicembre del 2018 di Eleven Finance è stato chiuso con un passivo di 55.488.195 di euro, una situazione di crisi irreversibile che ha portato alla delibera dello stato di liquidazione e alla predisposizione di un piano di risanamento della posizione debitoria per il periodo 2019-2022.

Piano che prevede l’integrale liquidazione degli assets socierari «garantendo l’integrale soddisfazione dei creditori.

Lo riferisce il Secolo XIX

Sampdoria-Udinese, tra le due squadre una sfida da risultati pirotecnici!

Domenica la Samp torna finalmente in campo per affrontare tra le mura amiche l’Udinese. Samp ed Udinese si scontrano da 69 anni le loro partite hanno sempre visto uno spettacolo in fatto di gol.

Infatti in 83 partite ci sono stati ben 143 gol doriani e 123 friulani, media di 1,72 gol a partita per il Doria e poco sotto l’1,5 per l’Udinese; al Ferraris la Samp ha una media di quasi 2 gol a partita! Partita anche da punteggi pirotecnici, il tabellino più prolifico di questo match è stato fatto il 5/1/1997, quando la Samp vinse a Udine per 5-4, con tripletta di Mancini, doppietta di Montella per i Blucerchiati, doppietta di Marcio Amoroso e singole di Cappioli e Bia per le Zebrette.

I massimi marcatori delle due squadre sono Mancini per il Doria, con 13 reti segnate ai friulani divise in una tripletta, 4 doppiette e una singola, per l’Udinese Di Natale, con ben 16 reti, una sola tripletta e una sola doppietta e ben 11 reti singole.

I rapporti tra le due tifoserie non mostrano particolari tensioni. Da segnalare semmai che tra i Bianconeri e i tifosi del grifone intercorrono buoni rapporti, per cui i tifosi blucerchiati sono un poco invisi ai tifosi friulani, ma non c’è reciprocità per i sampdoriani verso Udine.

(Photo by Dino Panato/Getty Images)

Le 41 partite giocate al Ferraris vedono una dominazione doriana con ben 21 vittorie, contro le 5 udinesi, come già detto partita da gol, infatti la Samp ha segnato ben 80 reti e subite 45. Solo 13 gare hanno visto la porta della Samp inviolata, mentre il Doria non ha segnato alcuna rete in solo 5 gare.

Il doppio ex con il maggior numero di presenze Samp-Udinese, nonché anche il miglior marcatore, è tuttora in attività nelle file blucerchiate: si tratta del nostro Capitano Fabio Quagliarella con ben 13 presenze e 4
reti. Dopo la prima esperienza alla Samp nel 2006/07 Fabione andò giusto all’Udinese, dove giocò 2 stagioni per poi tornare a Genova nel febbraio 2016.

Oggi nelle file bianconere si trova un ex che ha militato non troppo tempo fa con la maglia doriana, ma che in seguito alla sua squalifica, non potrà ricalcare il prato del Ferraris: l’attaccante Stefano Okaka.

AGD

L’infortunio di Bereszynski potrebbe essere un’opportunità per Vasco Regini. Ranieri lo elogia e riflette…

L’infortunio di Bereszynski potrebbe concedere spazio e occasioni a chi fino ad ora ne ha avuto poco.  Secondo quanto riporta il Secolo XIX, questa potrebbe essere  un’occasione per Vasco Regini.

Ranieri, infatti, non perde occasione per elogiarlo, lo ha fatto anche prima della sfida contro l’Atalanta: “Vasco si sta allenando così bene che bisognerebbe abbracciarlo ogni secondo che sta in campo”

Vasco è fatto così, non si risparmia mai, è dotato di un saldissimo spirito di gruppo e una spiccata propensione al sacrificio. Caratteristiche che vengono subito apprezzate dagli allenatori.

Anche Di Francesco, che Io ha visto impegnarsi al massimo in ritiro per recuperare dalla lesione al menisco, e che lo ha costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico, al rientro in rosa a pieno regime, lo ha fatto scendere in campo dall’inizio a Napoli. Finora la sua unica presenza stagionale.

“Purtroppo un tecnico a volte — ha detto Ranieri un paio di settimane fa — è chiamato anche a fare delle scelte ingiuste, mi scuso con quei giocatori che meriterebbero più spazio e non vengono presi in considerazione. Quello che gli posso dire è di non mollare, perché posso sbagliare anch’io. Ma credo in tutti loro”. Riferimento a Regini, ma non solo. Thorsby è stato la conferma di quelle parole, con la sua titolarità a sorpresa a Ferrara. Leggi tutto “L’infortunio di Bereszynski potrebbe essere un’opportunità per Vasco Regini. Ranieri lo elogia e riflette…”

Prezzi promozionali per le partite con Udinese e Parma. Tutte le info…

Per le partite con Udinese e Parma la società ha pensato a prezzi vantaggiosi per tutti i tifosi.

Udinese. Clicca qui per le modalità di acquisto e i prezzi dei biglietti per Sampdoria-Udinese, gara in programma domenica 24 novembre p.v. (ore 18.00) e valida quale 13.a giornata della Serie A TIM 2019/20.

Parma. Clicca qui per le modalità di acquisto e i prezzi dei biglietti per Sampdoria-Parma, gara in programma domenica 8 dicembre p.v. (ore 18.00) e valida quale 15.a giornata della Serie A TIM 2019/20.

Lo riporta il sito ufficiale U.C. Sampdoria

Accadde oggi, 19/11/2017: Sampdoria-Juventus 3-2, reti di Zapata, Torreira e Ferrari. Immagini, video.

Il 19/11/2017 si gioca  Sampdoria-Juventus per la 13a giornata di campionato.

Una domenica pomeriggio da ricordare per la Samp, che con una prova perfetta agguanta i 3 punti contro una Juventus che si sveglia solo nei minuti di recupero.

Il primo tempo termina senza reti con i bianconeri di poco più vivaci rispetto alla doria solamente nella prima parte del primo tempo, ma è ottima la prestazione della Samp in fase difensiva. Le occasioni migliori sono dei bianconeri, al 2′ Higuain pericoloso, ma si salva la difesa. Problemi per Giampaolo al 27′ Praet si ferma per un problema fisico, al suo posto entra Linetty. Al 32′ sale in cattedra Viviano, mostruoso su Cuadrado. La Samp tiene e si va negli spogliatoi sullo 0-0. Leggi tutto “Accadde oggi, 19/11/2017: Sampdoria-Juventus 3-2, reti di Zapata, Torreira e Ferrari. Immagini, video.”

Buon compleanno a Fulvio Francesconi! Biografia, video.

Tanti auguri a Fulvio Francesconi (Russi, Ravenna 19 novembre 1944), ala blucerchiata dal 1966 al 1971!

Dopo le prime apparizioni nel calcio professionistico col Como in Serie B, nell’estate del 1963 passa alla Roma, con la quale esordisce in Serie A il 7 marzo 1964 nella sconfitta esterna con il Messina.

La stagione successiva l’allenatore giallorosso Juan Carlos Lorenzo lo propone come titolare nel ruolo di ala sinistra, e Francesconi segna 7 reti, risultando il cannoniere della squadra a pari merito con Antonio Valentín Angelillo. L’annata successiva è invece meno brillante con 2 reti in 29 presenze, e induce la dirigenza giallorossa a cederlo alla Sampdoria, che si appresta a disputare il suo primo campionato di Serie B dopo venti stagioni nella massima serie.

A Genova Francesconi conquista, con 20 reti, il titolo di capocannoniere della Serie B e trascina i blucerchiati al primo posto in classifica. Alla guida della società si trovava il nuovo presidente Arnaldo Salatti che, dopo aver confermato il tecnico Fulvio Bernardini, aveva rafforzato la squadra con alcuni elementi come lo stesso Francesconi e Roberto Vieri, per provare a centrare la risalita immediata.
Qui si consacrera’ bomber di razza e si guadagna il soprannome di “Corvo” per la sua rapacità in area di rigore, veste la casacca blucerchiata sino al 1971, realizzando 33 reti in 108 presenze e guadagnandosi un posto nell’almanacco dei triplettisti blucerchiati per avere realizzato una storica tripletta ai danni dell’Arezzo.

Tra i suoi primati all’ombra della Lanterna, inoltre, va ricordato il gol numero 1000 in campionato della storia dell’U.C. Sampdoria.
Resta in Liguria fino al 1971 per quattro campionati di Serie A, segnando 7 reti nella stagione 1967-1968, 3 nella due successive e nessuna segnatura nell’annata 1970-1971, quando scende in campo 9 volte.

Passa quindi al Catania dove realizza 20 reti in due stagioni in Serie B, per poi trasferirsi nel 1973 alla Reggiana, dove disputa altri tre campionati di Serie B, l’ultimo dei quali concluso all’ultimo posto, per poi abbandonare l’attività agonistica.

In carriera ha totalizzato complessivamente 131 presenze e 23 reti in Serie A e 218 presenze e 55 reti in Serie B.

Serie A 1968/69, domenica 13 ottobre 1968. La Sampdoria di Fulvio Bernardini vince con un netto 3-0 al “San Paolo” di Napoli. A sbloccare il risultato al 12′ del primo tempo è Fulvio Francesconi, bravo a sfruttare un errore della retroguardia azzurra e a freddare Zoff. A completare l’opera nella ripresa ci penseranno Mario Frustalupi e Roberto Vieri.